La storia di Emanuele


La storia del Piccolo Carabiniere
28 settembre 2000: nasce Emanuele
La storia di mio figlio inizia come quella di tutti i bambini. Nasce da un amore e cresce in una famiglia come tante: mamma, papà, una sorella più grande, i nonni, gli zii.
E’ un bambino come gli altri, un angioletto pieno di vita e di cose da fare. Va a scuola volentieri, a quattro anni comincia a suonare il pianoforte, studia l’inglese, fa karate, gioca a calcio. E’ appassionato di astronomia e legge i libri di Margherita Hack, che lui chiama “la signora delle stelle”.
Da grande vuol fare il carabiniere. L’ha deciso il giorno in cui ha visto il film su Salvo D’Acquisto, quello con Massimo Ranieri. Dice che un carabiniere deve parlare l’inglese per svolgere indagini internazionali e deve essere un campione di karate per combattere contro i nemici. Perciò studia e si impegna al massimo. Tutti i giorni vuole passare davanti al monumento di fronte alla caserma di Cologno Monzese intitolata a Salvo, a due passi da casa nostra. E ogni 23 settembre (anniversario dell’eroico sacrificio di D’Acquisto) e ogni 25 aprile gli porta un mazzo di fiori.
Primavera 2007
Emanuele ha 6 anni. Frequenta la prima elementare. A marzo cambia scuola. Nuovi insegnanti, nuovi compagni. Lui si trova subito bene, è felice.
Studia. Corre la Stramilano. Il 17 maggio farà il suo secondo concerto di pianoforte. Gioca. Legge. A maggio diventerà cintura arancione di karate.
10 aprile 2007: mattina
Mio figlio ha mal di pancia. Viene il dottore e ci consiglia di andare al pronto soccorso.
Ospedale San Raffaele. Pronto soccorso. Attesa. Visita. Attesa. Esame. Attesa. Altro esame. Passano così otto ore.
Emanuele ha paura, è tutto nuovo per lui, non ha mai visto un dottore finora. Si sforza di restare tranquillo, vuol fare l’ometto. Solo lo sguardo impaurito tradisce la sua ansia. Lo tranquillizzo. Si fida di me, purtroppo, sono la sua mamma! Vuol fare il bravo: otto ore di visite e controlli senza un capriccio e senza mai dire no.
Finalmente la diagnosi: appendicite. Bisogna operare. Subito.
Lo accompagniamo in sala operatoria, mio marito e io. Lui ci arriva sulle sue belle gambette sane e forti. Sale da solo sul lettino. E’ impaurito ma non versa una lacrima.
10 aprile 2007: tarda serata
Tutto è pronto. Gli do un bacio. L’ultimo.
Aspettiamo in pediatria. Il lettino è pronto da ore. Nessuno ci dice niente. Preoccupazione. Ansia. Panico!
Ma ecco quattro dottori in camice. Chi sono?
“Signora, abbiamo avuto un problema: 15 minuti senza ossigeno al cervello!”
Cosa? Che vuol dire? Aspettate! Se ne vanno.
Noi non capiamo. Cos’è successo? Un problema! Che problema? Ossigeno? Cervello? CHE VUOL DIRE? Nessuno ci spiega niente. Incubo! Il pensiero si ghiaccia. Poi esplode.
Terapia intensiva.....
Emanuele il 10 aprile del 2007 entrò all'ospedale San Raffaele di Milano per una semplice operazione di appendicite, ma durante la preanestesia, è in corso il procedimento penale per verificare le responsabilita' che sono state individuate a carico dei 4 anestesisti che sono intervenuti su emanuele , è rimasto in anossia per 15 minuti o più, successivamente è rimasto in terapia intensiva per 2 mesi e ha subito l'asportazione della tecafrontale perchè la pressione endocranica è aumentata a dismisura.Il 28 maggio 2007 è stato dimesso con la corteccia celebrale distrutta, il cervelloa macchia di leopardo, senza osso frontale e in stato di coma neurovegetativo ericoverato presso la clinica riabilitativa "La nostra famiglia" di BosisioParini (LC). Da allora viene nutrito artificialmente.Il 10 settembre è tornato al San Raffale di Milanp per rimettere la teca frontale è stato ricoverato presso la clinica di Bosisio.Emanuele ha subito in totale 5 operazioni. ATTUALMENTE E' A CASA DOVE HA BISOGNO DI ASSISTENZA 24 ORE SU 24




La salvezza di Emanuele

Emanuele ha bisogno di cure per poter ritornare
come era prima, un bambino sano. Nonostante riversi in uno stato di coma
neurovegetativo "irreversibile", noi genitori, con il sostegno di familiari e
amici ormai in tutto il mondo, non vogliamo arrenderci. Non smettiamo mai di
cercare in tutti i modi informazioni su una possibile riabilitazione più rapida,
cure d'avanguardia o anche un'eventuale ennesima operazione, in Italia o nel
mondo. Grazie alla diffusione della notizia e al vostro
contributo, questi sogni possono diventare realtà ed Emanuele potrà tornare a
sorridere.

ORA EMANUELE E' A CASA A COLOGNO MONZESE E HA BISOGNO DI ASSISTENZA 24 ORE SU 24

Ringraziamenti

Ringraziamo tutte le persone che ci sono vicini, i familiari, gli amici di tutto il mondo che prodigano per aiutarci contattando medici, ricercando nuove informazioni e ci sostengono in tutti i modi possibili.
Ringraziamo i Carabinieri, la Polizia, l'Esercito e tutte le Forze dell'Ordine, i genitori, le maestre e le suore dell'Asilo Amalia di Cologno Monzese, la scuola elementare Manzoni, l'Istuto Elementare San Giuseppe di Milano, il Sindaco Soldano e il comune di Cologno Monzese, Emilio Fede, la
"Signora delle stelle" Dott. Margherita Hack, Marco Materazzi e Ivan Ramico Cordoba dell'Inter, il ministro dell'istruzione Fioroni e tutte quelle altre
persone da tutte le parti d'Italia che sono venute a trovare Emanuele.
Ringraziamo tutti i bambini che hanno spedito disegni e le loro mamme che continuano a sostenerci.
Ringraziamo infine le centinaia di persone che ci hanno inviato cartoline da tutti e 5 i continenti.
Anche tu puoi partecipare sostenendoci nella ricerca di una cura per Emanuele, anche solo lasciando una traccia del tuo passaggio su questo blog.
Firma il Guestbook e aiutaci per diffondere a più persone possibili questa storia per fare tornare Emanuele a sorridere.

Firma il guestbook

__________________________________________

LASCIA UNA TRACCIA DEL TUO PASSAGGIO. E' UN PICCOLO GESTO MA CHE PUO' DONARE TANTA SPERANZA: clicca qui
__________________________________________
ll titolare del forum "Salviamo Emanuele" tiene a precisare che non sono consentiti, e verranno immediatamente rimossi:
messaggi non inerenti all'articolo - messaggi pubblicitari - messaggi offensivi o che contengano turpiloquio - messaggi con contenuto razzista o sessista - messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, violenza psicologica ecc.ecc.) è vietata qualsiasi copia e incolla dei vari commenti in altri blog o siti. In ogni caso, il titolare del forum "Salviamo Emanuele"si riserva il diritto di cancellare messaggi e commenti giudicati non idonei in qualsiasi momento e a suo insindacabile giudizio. Per la violazione di quanto sopra citato e' prevista immediata denuncia alla POLIZIA POSTALE.

venerdì 30 maggio 2008

RINGRAZIAMENTO

UN GRANDE RINGRAZIAMENTO AI POLICE DI FORT LAUDERDALE CHE OGGI SONO VENUTI A TROVARE EMANULE E GLI HANNO FATTO TRASCORRERE UN POMERIGGIO INDIMENTICABILE E DURANTE TUTTO IL SOGGIORNO QUI IN FLORIDA GLI SARANNO VICINO PER SEGUIRLO NEL SUO CAMMINO DELLE CURE CHE STA AFFRONTANDO.

giovedì 29 maggio 2008

CAMERA IPERBARICA






Aiutate il piccolo Emanuele
Potete dare il vostro contributo per far tornare ad Ema il sorriso
Banca Popolare di Milano, AG.68
filiale di Cologno Monzese (MI)

Coordinate Bancarie "Salviamo Emanuele" IT 22 D 05584 32970
Conto Corrente n.500

mercoledì 28 maggio 2008

sabato 24 maggio 2008

CASALVIERI

Ringraziamo la famiglia Rocca di Casalvieri in particolare Angelo ed Emma che hanno realizzato i palloncini e hanno dato il locale in piazza dove è stata all'estita l'esposizione a Casalvieri .

e un ringraziamento a tutti quanti voi siete gli angeli di ema
ANGELO ENRICO E BARBARA e tanti altri amici di CASALVIERI

giovedì 22 maggio 2008

LA FAMIGLIA LO BUE RINGRAZIA DI CUORE

Un bel gesto per Emanuele

Un ringraziamento alla famiglia Brivio, che ha preferito sostituire le classiche bomboniere della Cresima della propria figlia, con un versamento in aiuto di Emanuele. A tutti i parenti e amici è stata consegnata questa pergamena, di cui abbiamo estrapolato il testo. Grazie.

mercoledì 21 maggio 2008

CARTOLINE
SALVE CHI VUOLE PUO INVIARE LE CARTOLINE AD EMENUELE A QUESTO INDIRIZZO

EMANUELE LO BUE
APT.19K
PLAZA SOUTH
4280 Galt Ocean Drive
Fort Lauderdale, Florida 33308-6147
U.S.A.

SILVANA LA MAMMA DI GIACINTO

CARTOLINE

SALVE CHI VUOLE PUO INVIARE LE CARTOLINE AD EMENUELE A QUESTO INDIRIZZO

EMANUELE LO BUE
APT.19K
PLAZA SOUTH
4280 Galt Ocean Drive
Fort Lauderdale, Florida 33308-6147
U.S.A.

sabato 17 maggio 2008

BLOG DI MANUELA VILLA

blog di Manuela Villa...IL 10 APRILE 2007 EMANUELE ENTRA IN SALA OPERATORIA PER UN APPENDICITE. ... ELEONORA CRESPI, LA MAMMA CELL 333.29.151.63. DESIDERIO LO BUE, IL PAPA' CELL ...
www.manuelavilla.it/default.asp?page=41&Blog_ID=201&BD=BD - 12k - Copia cache - Pagine simili
GRAZIE DALLA MAMMA

RINGRAZIAMENTO

IL 20 MAGGIO 2008 SI TERRA' UNA CENA A FAVORE DEL PICCOLO CARABINIERE PRESSO IL LOCALE OSTERIA DEL TEMPO PERSO PRESSO CASALVIERI (FROSINONE.
RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE TUTTI QUELLI CHE PARTECIPERANNO A QUESTO EVENTO
UN GRANDE ABBRACCIO A VOI TUTTI
DALLA MAMMA DI EMA
Libero.it
Se non vuoi perderlo aggiungi www.affaritaliani.it ai tuoi Preferiti

Emanuele e il suo viaggio in Florida per uscire dal coma
Mercoledí 23.04.2008 15:15
Entrando nella stanzetta della clinica a nord Milano in cui è ricoverato Emanuele Lo Bue, sette anni e dal 10 aprile dello scorso anno in coma neurovegetativo con una soglia di coscienza minima, si percepisce che doveva essere un bambino speciale. Ai muri le foto di Salvo D'Acquisto e gli stemmi dei Carabinieri.

La mamma Eleonora che nonostante tutto ha ancora la forza di sorridere quando parla di suo figlio dice che "avrebbe voluto diventare Carabiniere da grande" e prosegue dopo una pausa "passava davanti al monumento per fargli il saluto ogni volta che poteva". E poi racconta la storia di Emanuele. "Il 10 aprile 2007 è entrato con le sue gambe in sala operatoria per un'appendicite all'ospedale San Raffaele di Milano ed è uscito in coma". Non sembra arrabbiata Eleonora, ma è decisa.




Gallery

"Voglio che mio figlio abbia, a questo punto, tutte le cure necessarie. Il coma neurovegetativo non è irreversibile, alcuni pazienti si sono svegliati e hanno fatto, con il tempo, progressi. Voglio che Emanuele abbia questa opportunità". A darle un filo di speranza è stato il dottor Steven Bifulco che in Florida lavora alla Therapies 4 Kids una clinica all'avanguardia nel trattamento dei traumi subiti dal cervello. Il dottor Bifulco è venuto a visitare Emanuele e lo ha giudicato idoneo al trattamento. Eleonora ha scritto, in questo anno, a tutti per chiedere un aiuto concreto. E finalmente oggi 22 aprile 2008 Emanuele è partito (con lei e papà) alla volta della Florida.


pagina successiva >>

LA PARTENZA DALL'ITALIA

Emanuele e il suo viaggio in Florida per uscire dal coma ...22 apr 2008 ... Entrando nella stanzetta della clinica a nord Milano in cui è ricoverato Emanuele Lo Bue, sette anni e dal 10 aprile dello scorso anno in ...
canali.libero.it/affaritaliani/cronache/emanueleviaggioinflorida.htm - 29k - Copia cache - Pagine simili

venerdì 16 maggio 2008

NEWS

SALVE A TUTTI OGGI EMA QUANDO LA LOGOPEDISTA L HA CHIAMATO SI E' GIRATO VERSO DI LEI
ORA SI GIRA QUANDO UNO LO CHIAMA.
E' STUPENDOOOOOOOOOOOOOOO
LA MAMMA

mercoledì 14 maggio 2008

lunedì 12 maggio 2008

RINGRAZIAMENTO

SALVE SONO LA MAMMA DI EMA UN GRANDISSIMO GRAZIE DI CUORE AI FIRMEN DI FORT LAUDERDALE KE HANNO FORNITO AD EMA UN LETTO SPECIALE ELETTRICO CON IL RELATIVO MATERASSO ANTIDECUBITO.

UN GRANDE ABBRACCIO

RIFIUTATO RIMBORSO

SALVE A TUTTI VOI VI DO UNA NUOVA NOTIZIA LA REGIONE LOMBARDIA HA RESPINTO I RIMBORSI DELLE SPESE MEDICHE PER EMANUELE LO BUE.
QUINDI VI CHIEDO ANCORA DI AIUTARCI E A SOSTENERCI COME AVETE FATTO FINO ADESSO
UN GRANDE ABBRACCIO A TUTTI QUANTI,IO NN MI ARRENDO......................

UN GRANDE GRAZIE DI CUORE A TUTTI
ELEONORA CRESPI
333 2915163

sabato 10 maggio 2008

Ciao Eleonora come va? So che domani Emanuele ti avrebbe letto una poesia per te,ora l'ho faccio io e presto l'ho farà lui con tante poesie,canzoncine e altre cose belle.

Da parte di Emanuele:
Mamma è il primo nome bello che ho pronunziato, felice tu hai sorriso e nel cuore l'hai stampato. Mamma!... Questo nome è ricco di valore amore e comprensione... Giro il mondo ma non troverò davvero un nome più sincero . Oggi che è la tua festa tra musica e colori io guardo nei tuoi occhi e vedo il sole GRAZIE MAMMA!... PER IL TUO IMMENSO AMORE.
Augurissimi per la tua festa,sei una mamma super!
Saluti ad Elio..
Bacioni a te e ad Ema...Tvb...